Natale Gandola

Nato a Bellagio (Como) nel 1942, le sue prime esperienze lavorative sono all’interno della propria famiglia, in campo agricolo. In seguito, dal settembre 1966, poco più che ventenne inizia a lavorare presso i giardini della villa Melzi d’Eril a Bellagio, occupandosi di tutte le problematiche riguardanti, oltre ai giardini, la gestione del personale del parco, la custodia e la manutenzione di tutta la villa Melzi d’Eril, di proprietà della famiglia Gallarati Scotti.

Floricoltura e Giardino

I giardini della villa si stendono lungo la riva del lago e si inseriscono armoniosamente nel quadro collinare della penisola di Bellagio che divide i due rami del Lario. Questi meravigliosi giardini all’inglese, arricchiti da sculture, furono progettati dell’architetto Luigi Canonica e dal botanico Luigi Villoresi, entrambi responsabili della sistemazione del parco della villa Reale di Monza.

Ancora oggi, dopo il raggiungimento dell’età pensionistica, Natale Gandola, che ha dedicato una vita intera alla cura amorevole ed esperta di questi luoghi, rimane un punto di riferimento per la proprietà Gallarati Scotti, occupandosi a tutto tondo del parco e della sua complessa manutenzione, contribuendo a farne una delle ville più amate e visitate dai turisti di tutto il mondo e in particolare dagli appassionati di botanica e giardini.

Premi

  • 1991
    Riceve il premio Mughetto d’oro, conferito dalla Società Ortofloricola Comense.