Maria Vittoria Albani Scala

Nata a Monza nel 1929, è dal 1944 creatrice dei gioielli di Ornella Bijoux, azienda artigiana fondata a Milano dalla madre Piera Albani e da subito protagonista importante della realtà creativa e produttiva italiana della seconda metà del Novecento.

Già nel 1950 diventa disegnatrice ufficiale di modelli, utilizzando fusioni di metallo e strass, contraddistinguendo la produzione con una libertà compositiva che rivela la sua creatività solare e di nitida eleganza.

Negli anni '70 i suoi bijoux seguono varie ispirazioni, traggono spunti dall'arte astratta, con elementi geometrici e smalti dai colori forti e dal gusto etnico con l'utilizzo di materiali naturali: corda, cuoio, piume, sempre mescolati con grande libertà e equilibrio.

Dagli anni '80 realizza una produzione di gusto Liberty, dove la natura diventa la protagonista indiscussa: un bestiario fantastico composto da scarabei, farfalle e uccelli che diventano spille e anelli in metallo dorato, smalti, paste di vetro opalescenti e perle.

Ancora oggi, nel suo atelier Maria Vittoria Albani Scala crea i propri bijoux, tutti pezzi unici realizzati a mano, attingendo da un archivio di circa 40 mila modelli, con una creatività viva e sorprendente, sperimentando nuove soluzioni con un gusto e uno spirito di ricerca inesauribile, che da oltre 60 anni le hanno permesso di seguire e anticipare le tendenze della moda.

Ha disegnato collezioni per Biki, Céline, Swarovski, Dolce e Gabbana, Borbonese.

Esposizioni e riconoscimenti

  • 1957
    Premio Sorelle Fontana per l'accessorio nell'alta moda
  • 2000
    Attestazione di “Bottega Storica Milanese”
  • 2015
    Partecipazione mostra “Gioielli di gusto”, Palazzo Morando, Milano
  • 2016
    Partecipazione mostra “L'arte del bijou. Bijoux italiani dalla dolce vita al Prêt-à-porter”, Palazzo Reale, Milano