Pino Grasso

Pino Grasso inizia a ricamare negli anni 50 abbandonando gli studi di medicina. Nei primi anni di apprendistato frequenta vari laboratori artigiani sia in Italia sia a Parigi, affinandosi nelle varie tecniche di lavorazione, con Alfred Gaydan e Alexandre (passamaneria), con le ditte Lecocq Riou Seler e Rech (paillettes) e così via e stringe amicizia con l’illustre François Lesage.

Nel 1958 avvia il suo laboratorio di ricami a Milano, occupandosi personalmente di tutte le fasi di lavorazione. Ora il laboratorio impiega 15 persone, tra cui la figlia Raffaella, e ha un archivio di circa 10mila campioni di ricamo.

Grasso ha lavorato con i più grandi stilisti: Shubert, Mila Schön, Valentino, Gianfranco Ferrè, Gianni Versace, Giorgio Armani, Dolce e Gabbana, Gai Mattiolo, Bottega Veneta, Emilio Pucci, Cavalli, Etro, Prada, Gucci, René Caovilla, Givenchy, Tom Ford, Vionnet e molti altri.

Decine le pubblicazioni dedicategli, web e cartacee. Gli abiti ricamati dalla Pino Grasso Ricami appaiono in molte pubblicazioni dedicate all’alta moda e la sua attività è oggetto di tesi universitarie. È del 2011 la mostra monografica Mestieri d’arte, moda d’autore a Palazzo Marino (Milano). Partecipa anche alle mostre milanesi Capi d’opera. Le eccellenze del saper fare a Milano e in Lombardia (2012, Palazzo Morando) e Transmettre. Percorsi di sapere (2014, Pinacoteca di Brera).

Fino al giugno 2016 alcuni abiti ricamati dall’atelier saranno in mostra all’Nsu Art Museum della Florida con Bellissima: Italy and High Fashion 1945-1968.

Premi, riconoscimenti e docenze

  • 2010
    Premio Rotay International District 2040.
  • 2010
    Primo premio Talent du Luxe et de la Creation nella categoria «Talento dell’invenzione».
  • 2014
    Diploma con medaglia d’oro «Milano Produttiva» dalla Camera di Commercio di Milano per 46 anni di attività.
  • Dal 2015
    Corsi di ricamo a crochet presso il laboratorio.
    Ha tenuto seminari e lezioni a Milano presso Politecnico, Università Iulm, Domus Academy, Istituto Marangoni, Accademia del lusso, Ied, Naba, Ipsc Caterina da Siena; a Genova presso Istituto professionale Duchessa di Galliera.