Piero Modolo

Piero Modolo nasce a Santa Lucia di Piave (TV) nel 1950: figlio del pittore Bepi Modolo, frequenta la sezione pittura dello storico Istituto d’Arte Pietro Selvatico di Padova.

Restauro e Conservazione

Focalizzandosi subito su quella che si sarebbe rivelata poi la sua vocazione, inizia nel 1968 a lavorare nel campo della vetrata d’arte presso un laboratorio artigiano di Verona, imparando i primi rudimenti del mestiere e appassionandosi delle tecniche rare e antiche.

Qui conosce grandi maestri contemporanei impegnati in cicli di vetrate artistiche, che lo aiuteranno a sviluppare il proprio stile e le proprie abilità.

Nel 1994 decide di mettersi in proprio nel campo della vetrata, aprendo il Laboratorio Caron Vetrate Artistiche,  occupandosi di progettazione, design e per la prima volta anche di conservazione e restauro.

Tra i progetti di spicco si annoverano quello di diagnostica e restauro per le vetrate della Cappella degli Scrovegni di Padova, realizzato in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Chimiche dell’Università di Padova e con l’Università di Perugia; nonché il progetto di diagnostica e restauro della grande vetrata quattrocentesca del Vivarini nella chiesa dei Santi Giovanni e Paolo a Venezia. L’esperienza del restauro diverrà un punto fermo nella sua carriera, portandolo a operare in diverse città e su differenti monumenti.
 Il suo atelier a Creazzo, in provincia di Vicenza, è specializzato nella progettazione e nell'esecuzione di oggetti d’alto profilo tecnico artistico in vetro. La vetrata legata a piombo, le soluzioni di un percorso progettuale consolidato e coltivato con cura artigiana, le decorazioni sperimentali su pareti di vetro trasparenti e retroilluminate per l’interior design. Per quanto riguarda il restauro, è consulente di varie università italiane ed enti pubblici e privati. L'azienda sta anche sviluppando un progetto specifico per la “protezione” di superfici vetrate, che è materia di brevetto. Il Maestro accoglie sempre volentieri i visitatori per scoprire questo luogo unico, sede di tanta sapienza e bellezza.

#
#
#